Navigazione veloce

Frequenza richiesta ai fini della validità dell’anno scolastico 18/19 per la Scuola Secondaria di I grado

In ottemperanza alle disposizioni contenute nell’art. 5 del D. Lgs.13/4/2017 n. 62, si informano gli alunni frequentanti la Scuola Secondaria di I grado “Arduino” e i loro responsabili, che è richiesta, ai fini della validità dell’anno scolastico, la frequenza di almeno tre quarti del monte ore annuale personalizzato

ISTITUTO COMPRENSIVO IVREA 1 – IVREA (TO)

Corso Massimo D’Azeglio,53 – tel. 0125/410815 – fax. 0125/48987

 e-mail: toic8aa00t@istruzione.it

 

Com. n. 15                                                                                                                                                      Ivrea, 18 ottobre 2018

  Agli alunni frequentanti la scuola Arduino e alle loro famiglie

 

 

Oggetto: frequenza richiesta ai fini della validità dell’anno scolastico 18/19

 

            In ottemperanza alle disposizioni contenute nell’art. 5 del D. Lgs.13/4/2017 n. 62, si informano gli alunni e i loro responsabili, che è richiesta, ai fini della validità dell’anno scolastico, la frequenza di almeno tre quarti del monte ore annuale personalizzato (rientrano nel monte  ore annuale personalizzato tutte le attività oggetto di valutazione periodica e finale da parte del consiglio di classe); pertanto gli alunni dovranno frequentare almeno il numero di ore di seguito indicato:

  • per gli iscritti alle classi I-II e III dei corsi B, C, D e F a tempo normale n. 772 ore
  • per gli iscritti alle classi I-II e III  dei corsi A, ed E a tempo prolungato n. 917 ore.

Gli studenti, che non si avvalgono dell’insegnamento della religione cattolica e che hanno ottenuto l’autorizzazione all’uscita da scuola, dovranno sottrarre a tale monte ore, il 75% delle ore per le quali hanno ottenuto l’uscita anticipata.

Il Collegio dei Docenti nella seduta del 10/4/2017, ha deliberato, ai sensi del D. Lgs. 59/04 art. 11 c.1,  le seguenti situazioni, che possono rappresentare motivo di deroga al n. massimo delle assenze degli allievi ai fini dell’ammissione alla classe successiva o all’esame di stato conclusivo del I ciclo di istruzione:

  • gravi motivi di salute adeguatamente documentati;
  • necessità di sottoporsi a terapie o cure mediche;
  • partecipazione ad attività sportive a livello agonistico, organizzate da federazioni riconosciute dal C.O.N.I.;
  • appartenenza a minoranze etnico -culturali;
  • situazioni di disagio psicologico o sociale.

La deroga potrà essere concessa a condizione che le assenze non pregiudichino, a giudizio del Consiglio di Classe, la possibilità di procedere alla valutazione dell’alunno interessato.

            La mancata frequenza minima richiesta, tenuto conto delle eventuali deroghe accordate, comporta l’esclusione dallo scrutinio finale e la non ammissione alla classe successiva o all’esame conclusivo del I ciclo di istruzione.

 

                                      IL DIRIGENTE SCOLASTICO

                                      Anna Piovano

                                                    (Firma autografa sostituita a mezzo stampa, ex art. 3,c.2, D.L.gs. 39/93)

 

 

 

  • Condividi questo post su Facebook

Non è possibile inserire commenti.